News

VALENCIA MAGICA: STORICA DOPPIETTA MONDIALE PER IL TEAM DEL CONCA GRESINI

Sotto una pioggia leggera ma costante si è consumato l’ultimo appuntamento di questa stagione Moto3 2018. Il Team Del Conca Gresini ha chiuso in bellezza trovando l’ennesimo podio con Jorge Martin, secondo al traguardo, e conquistando anche il titolo di vice-Campione del Mondo con Fabio Di Giannantonio, quarto sulla bandiera a scacchi.

Gara ad eliminazione quella sul Ricardo Tormo con almeno 15 cadute a referto, tra cui ben due di Bezzecchi che aprono la porta al Diggia per prendersi un meritatissimo secondo posto mondiale. Il numero 21, a cui resta il rammarico di non aver portato la lotta del titolo fino all’ultima gara, può però gioire con 13 punti il secondo posto nel mondiale piloti.

Per Martin sono finiti gli aggettivi, con il 10º podio stagionale, il neo Campione del Mondo Moto3 ha corso con grande esperienza, sfruttando un mezzo errore del compagno di squadra per attaccare e ha chiuso come meglio non avrebbe potuto considerando la pioggia e la qualifica di ieri.

Si chiude così una stagione incredibile per Jorge Martin Fabio Di Giannantonio, che entrano di diritto nella storia della Gresini Racing e a cui tutta la famiglia Gresini augura il meglio per le stagioni a venire.

2º – JORGE MARTIN #88 – CAMPIONE DEL MONDO
“Era l’obiettivo, finire sul podio. Partendo così indietro non era facile e ho fatto tutto il possibile per rimontare senza correre rischi inutili. Con Diggia avevamo un buon ritmo e ho sfruttato il suo errore per passarlo e andare a prendermi il secondo posto. Sono davvero per il team, abbiamo conquistato tutto quest’anno e sono contento per Fausto che se lo meritava e che spero continui ad essere così vincente in futuro. Grazie davvero”.

4º – FABIO DI GIANNANTONIO #21 – VICE CAMPIONE DEL MONDO
“Sono contentissimo, all’inizio ho recuperato subito tante posizioni ma la gara era tosta. Quando ho visto che Bezzecchi è caduto ho provato a controllare la situazione. Appena ho preso quel rischio in uscita di curva ho deciso di andare a prendermi i punti che mi servivano e quando dal muretto mi hanno detto che la quarta posizione era sufficiente, non ho pensato ad altro. Siamo vice-campioni del mondo e voglio davvero ringraziare tutto il team per questa annata”.